Ultime Notizie
Home / Politica / Il Piano di Zona S9 pronto ad attivare il servizio di assistenza specialistica scolastica

Il Piano di Zona S9 pronto ad attivare il servizio di assistenza specialistica scolastica

SAPRI. Il Piano di Zona S9 pronto ad attivare il servizio di assistenza specialistica scolastica. Il servizio è rivolto agli alunni diversamente abili nei plessi delle materne, primarie e secondarie di primo grado di tutti i  Comuni dell’ambito S9. Nello specifico questo tipo di servizio prevede una serie di attività psico socio-educative finalizzate a favorire l’autonomia personale, la comunicazione, la socializzazione e l’inclusione scolastica e sociale degli alunni con disabilità.   Il tutto avverrà grazie all’impiego di professionisti del settore: educatori, psicopedagogisti, animatori sociali, musicoterapisti, psicomotricisti, assistenti alla comunicazione facilitata per disabili, operatori per deficit uditivi, esperti del linguaggio dei segni, tecnici Aba, esperti in linguaggio braille. Per accedere al servizio è necessario compilare e consegnare presso gli uffici del Piano di Zona, entro il 13 luglio,  un modulo di adesione. “Successivamente – spiega Gianfranca Di Luca,  coordinatrice del Piano S9 – si procederà ad incontrare i dirigenti scolastici, i referenti del distretto sanitario e i genitori richiedenti il servizio per definire nel dettaglio gli interventi da effettuare come previsto nell’accordo di programma territoriale per migliorare la qualità dell’integrazione scolastica e sociale degli alunni con disabilità”. “Finalmente le famiglie hanno un interlocutore istituzionale  – ha aggiunto il consigliere delegato alle Politiche sociali Agostino Agostini – stiamo facendo tutto il possibile per assicurare servizi e vicinanza alle fasce deboli. Il compito del Piano di Zona è stare vicino a chi ha bisogno”. Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’ufficio di Piano allo 0973 605542.

Vedi anche

Casciello (FI): “Il movimento 5 Stelle vuole sopprimere l’Ordine dei Giornalisti e chiudere i giornali considerati ostili”

«Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega all’editoria Vito Crimi risponde al question time …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta