Home / Ambiente / Il Comune di Sanza diventa plastic free
Roma, 25 set. (askanews) - L'astronauta dell'ESA Luca Parmitano è prossimo a diventare il terzo comandante europeo - ed il primo italiano – della Stazione Spaziale Internazionale, a seguito di una cerimonia ufficiale di cambio di comando il 2 ottobre 2019. Parmitano prenderà il posto del cosmonauta russo Alexei Ovchinin, che lascia la Stazione. Questo evento segna l'inizio della Spedizione 61 e la seconda parte della seconda missione spaziale di Luca, denominata Beyond. La diretta della cerimonia per il cambio di comando è prevista dalle 15.20 ora italiana (13.20GMT) del 2 ottobre, e sarà possibile seguirla su NASA TV. Il titolo completo del nuovo ruolo di Parmitano è Comandante dell'equipaggio della Stazione Spaziale Internazionale. Mentre il comando generale della Stazione risiede con i direttori di volo basati a terra a meno di una emergenza a bordo, il ruolo di Comandante dell'equipaggio è vitale per il successo della missione. L'astronauta dell'ESA ed attuale capo del Centro Europeo Addestramento Astronauti (EAC) dell'ESA a Colonia, Germania, Frank De Winne, è stato il primo europeo a cui è stato assegnato il ruolo di comando. Ciò è avvenuto durante la sua missione denominata OasISS, nel 2009. A lui è seguito, nel 2018, l'astronauta ESA Alexander Gerst, che ha ricoperto tale ruolo durante la seconda parte della sua missione, denominata Horizons. De Winne commenta che il comandante dell'equipaggio della Stazione Spaziale Internazionale ha la responsabilità del morale e del benessere dell'equipaggio. È suo compito garantire che i membri dell'equipaggio siano in grado di svolgere le mansioni richieste durante la permanenza a bordo. Egli è certo che Parmitano svolgerà un lavoro eccellente e ritiene che la nomina di due comandanti europei in rapida successione dice molto sulla posizione dell'Europa come partner di fiducia. "Le persone possono contare su di noi, e contano su di noi", spiega De Winne. "Non solo in termini dell'hardware che forniamo per la Stazione Spaziale ed ora il modulo di servizio per Orion, ma anche nell'area delle operazioni dell'equipaggio". "Credo che questo sia un risultato molto buono dell'investimento che gli Stati Membri europei hanno fatto . Parmitano ha inoltre espresso il suo orgoglio per questo ruolo, dichiarando "Sono onorato che il programma della Stazione Spaziale abbia scelto me per questo ruolo, ed allo stesso tempo sono toccato da questo incarico". "Essere il comandante delle persone più preparate e competenti sulla Terra e fuori, può essere scoraggiante. Mi vedo come un facilitatore, il mio obiettivo sarà di mettere ciascuno nella condizione di lavorare al meglio delle proprie possibilità. Alla fine, però, sono responsabile della sicurezza dell'equipaggio e della Stazione, e per il successo della missione in generale".

Il Comune di Sanza diventa plastic free

Sanza – Con una delibera di Giunta l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Vittorio Esposito, ha approvato l’adesione all’iniziativa lanciata dal Ministero dell’Ambiente “Plastic Free Challenge”. L’amministrazione comunale di Sanza quindi si impegna ad attivarsi immediatamente per eliminare per quanto possibile i prodotti plastici dalla Casa Comunale dando mandato ai Responsabili di Settore di interrompere gli acquisti in materiale plastico “vergine” privilegiando altri materiali o utilizzando plastica riciclata. Non solo perché il nuovo impegno assunto dal Comune di Sanza va nella direzione di eliminare l’uso della plastica negli eventi pubblici organizzati direttamente dall’Amministrazione comunale e nelle riunioni del Consiglio comunale e contestualmente di attivare una strategia pluriennale volta a ridurre e eliminare la plastica monouso dalle aree pubbliche e negli spazi privati mediante iniziative di vario tipo. In tale contesto è prevista l’attivazione di una strategia di informazione e sensibilizzazione sul tema. Molto soddisfatto il sindaco Esposito per questo passo importante in tema di sostenibilità ambientale. “L’Amministrazione Comunale intende incentivare e favorire la gestione corretta e sostenibile dei rifiuti prodotti dalla comunità – ha affermato il sindaco Esposito – gli obiettivi che ci siamo impegnati a perseguire sono semplici: ridurre la produzione di rifiuti e l’impatto ambientale generato dagli stessi; incrementare e valorizzare la raccolta differenziata diminuendo la percentuale di rifiuto indifferenziato a favore della quota destinata al recupero; rendere più economico lo smaltimento dei rifiuti, aumentando la quota di rifiuti destinati verso forme di conferimento meno costose (recupero, compostaggio); diminuire il ricorso a materie prime non rinnovabili (petrolio) favorendo l’utilizzo di materie prime rinnovabili quali le bioplastiche; orientare e sensibilizzare la comunità verso scelte e comportamenti consapevoli e virtuosi in campo ambientale. Siamo certi che la collaborazione dei nostri concittadini, sempre attenti al rispetto dell’ambiente e del territorio non sono ci farà raggiungere questi obiettivi ma soprattutto contribuirà alla nascita di una visione nuova di sviluppo sostenibile per la nostra comunità che guarda sempre più con attenzione alla valorizzazione turistica ed ambientale del nostro comune” ha concluso il sindaco Vittorio Esposito. (quasimezzogiorno)

Vedi anche

Allarme sicurezza nel carcere di Salerno: interrogazione di Cirielli (FDI) a Bonafede

“Ho presentato un’interrogazione parlamentare al ministro della giustizia Alfonso Bonafede per conoscere quali provvedimenti legislativi …

Grande successo per la terza puntata di “Un Mare di argomenti” con il vice Sindaco di Castellabate Luisa Maiuri

Ospite della puntata di “Un mare di argomenti”, il format di Pietro D’Andrea in onda …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta