Home / Politica / Gioi: dal 1 settembre la postazione SAUT sarà ridimedicalizzata, con ambulanza e presidio sanitario permanente

Gioi: dal 1 settembre la postazione SAUT sarà ridimedicalizzata, con ambulanza e presidio sanitario permanente

Dopo una lunga attesa, durata quattro anni, dal 1 settembre la postazione SAUT di Gioi sarà ridimedicalizzata anche in orario notturno, con l’ambulanza ed il presidio sanitario permanente. Il SAUT di Gioi rappresenta un servizio sanitario essenziale per il territorio del Cilento collinare a nord di Vallo della Lucania. A darne notizia con una comunicazione pec al sindaco di Gioi, Andrea Salati, è il neo Commissario Straordinario della ASLSALERNO, dott. Mario Iervolino, che così viene incontro in termini positivi alle istanze provenienti dal territorio.

«La svolta – afferma Andrea Salati primo cittadino di Gioi e presidente del Comitato di Distretto Sanitario di Vallo della Lucania – è avvenuta dopo l’insediamento del Commissario Asl Mario Iervolino, con il quale abbiamo iniziato a collaborare da subito e molto non solo per il SAUT di Gioi, ma anche per risolvere le criticità del Presidio Ospedaliero S. Luca di Vallo della Lucania e dell’intero territorio. Il posizionamento oro-geografico, baricentrico in un territorio vasto e variegato, i tempi di percorrenza dalla vicina struttura ospedaliera di Vallo della Lucania e le esigenze dei cittadini, in maggioranza anziani, che richiedono interventi sanitari in urgenza h24 fanno del SAUT di Gioi una struttura indispensabile nell’ambito dei servizi sanitari offerti alle popolazioni amministrate».

«La soddisfazione è grande non solo per il ritorno, tanto atteso, del medico h 24, in una struttura sanitaria mantenuta in vita, anche con dure battaglie,ma pure per aver intavolato una concreta collaborazione sulla sanità a sud della Provincia di Salerno con il neo Commissario Mario Iervolino, un interlocutore disponibile che da subito ha dimostrato una grande professionalità e una profonda conoscenza dei problemi che attanagliano la sanità anche nel nostro territorio», conclude un soddisfatto Salati.

Vedi anche

Camerota: aggiornamento petizione “No Soget “. Quota 950

Terzo giorno di raccolta firme per la petizione “Via la Soget dal comune di Camerota …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta