Giffoni Sei Casali si conferma “Comune Riciclone” con il 76% di raccolta differenziata

Con il 76% di raccolta differenziata Giffoni Sei Casali si conferma Comune Riciclone. A certificare i dati della buona gestione dei rifiuti urbani, le percentuali pubblicate da Legambiente sul portale web www.ricicloni.it. Nella graduatoria regionale, l’ente guidato dal sindaco Francesco Munno, ha guadagnato un ragguardevole ottavo posto nei comuni della regione Campania con popolazione tra i 5mila e i 15mila abitanti. Giffoni Sei Casali è l’unico Comune del comprensorio dei Picentini ad essere inserito nella speciale classifica dei comuni ricicloni di quest’anno.   «Anche quest’anno – afferma il sindaco, Francesco Munno, – Giffoni Sei Casali ha ottenuto ottimi risultati nella raccolta e nella gestione dei rifiuti. Un successo che mi riempie di orgoglio e che desidero condividere con l’intera Comunità, con gli operatori ecologici, con i commercianti ma anche con i titolari di imprese che operano sul nostro territorio. Il mio auspicio da amministratore è certamente quello di confermare di anno in anno questo risultato, ma anche quello di consolidarlo in futuro. Questo sarà possibile solo e soltanto con la collaborazione e l’impegno di tutti. Infine, considerato il particolare momento storico, il servizio di raccolta rifiuti a Giffoni Sei Casali è stato potenziato con il ritiro porta a porta presso le famiglie in cui sono presenti soggetti positivi al Covid-19, attività che ha richiesto l’attivazione di una particolare procedura e gestione».  «Rispetto ai dati dello scorso anno – spiega l’assessore all’Ambiente, Angelo D’Amato, – Legambiente ha registrato miglioramento nella percentuale di raccolta differenziata. Un ulteriore passo avanti nella gestione dei rifiuti solidi urbani grazie al fondamentale contributo di cittadini, operatori ecologici, uffici comunali. Con la nuova società che gestisce il servizio di igiene urbana – conclude – stiamo lavorando ad un nuovo piano di raccolta differenziata».

Vedi anche

Legambiente: Rischio Campania tra fango e cemento all’indomani della frana di Amalfi

In Campania. le demolizione sono al palo: secondo gli ultimi dati di Legambiente più del 97% …

Frana Amalfi, Legambiente: “Cambiamento climatico ed il dissesto idrogeologico sono due facce della stessa medaglia”

“ Piove fango sulla Campania. E non possiamo sempre pensare al destino cinico e baro. La …

lascia un commento

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta