Furto di legna nel territorio del Parco del Cilento. 28enne ai domiciliari

E’ stato posto ai domiciliari un 28enne di Sanza responsabile di furti di legna in demanio pubblico, nell’area del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. La misura cautelare scaturisce da una complessa ed articolata indagine dei carabinieri del Parco iniziata a gennaio contro il furto di ingenti quantitativi di legna dal patrimonio demaniale pubblico boschivo comunale di Sanza in zona c2, zona di protezione del Parco. I carabinieri forestali, tramite appostamenti notturni e con il sistema di videosorveglianza, hanno ripreso gli episodi di furto di legna.

Vedi anche

La Cina scarica le colpe sull’Italia: “Covid-19 partito dal vostro Paese”

La Cina suggerisce che l’Italia potrebbe essere il luogo di nascita della pandemia Covid-19″. E’ …

Covid. Frenata contagi, Campania verso la zona arancione: l’indice Rt sceso sotto l’1

I parametri finalmente forniscono dei segnali incoraggianti, nel senso che la crescita dei contagi si …

lascia un commento

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta