Home / Turismo / Frecciarossa nel Cilento da Aprile ad Ottobre: Confesercenti Salerno soddisfatta

Frecciarossa nel Cilento da Aprile ad Ottobre: Confesercenti Salerno soddisfatta

Confesercenti provinciale di Salerno attraverso il coordinamento provinciale di Assoviaggi Salerno, associazione di agenzie di viaggi e tour operator, plaude al progetto di Trenitalia, sostenuto da Regione Campania, Parco del Cilento ed Enti locali, che prevede di estendere per il prossimo anno  le corse dei treni Frecciarossa nel Cilento, dai mesi di Aprile ad Ottobre. Trattasi di un eccellente supporto al mercato turistico cilentano, sia per il turismo nazionale che internazionale. Il plauso va anche ai tempi di conferma di questa importante notizia che consente finalmente di poter inserire nei pacchetti turistici la componente viaggio in treno, in tempo utile.

A questo proposito, Assoviaggi Salerno e Coordinamento Agenzie viaggi-Rete Info-point del Parco, oltre a prendere contatti immediatamente con Trenitalia per ottenere allotments di posti che consentano la vendita di pacchetti turistici (struttura. Alberghiera + FrecciaRossa), si aspetta una rapida convocazione da Regione Campania, Parco Cilento ed Enti locali al fine di accompagnare e catalizzare  questa importantissima  richiesta, indispensabile per consentire un utilizzo ottimale del treno.

Confesercenti provinciale e la sua rete di Pmi dei settori del turismo dei servizi e del commercio sono certi di un rapido coinvolgimento nella importante iniziativa che se opportunamente concertata e condivisa darà, in attesa dell’ apertura dell’aeroporto di Salerno ed attraverso una puntuale promozione all’estero, nuova linfa all’ intera area del parco nazionale del Cilento vallo di Diano ed Alburni.

Proprio qualche giorno fa dichiara il Presidente Provinciale di Confesercenti Salerno Raffaele Esposito, al tavolo del forum sul Turismo in seno all’Ente Parco ci eravamo fatti portavoce di iniziative di marketing e destagionalizzazione dei servizi dedicati alla bassa stagione.

L’area del Parco ha bisogno, conclude il Presidente, di una efficace e rapida possibilità di collegamento da e per il nord della provincia ma anche di collegamenti sicuri e rapidi tra i paesi del Cilento del Diano e degli Alburni. Aspetti legati alla sicurezza ed alla cura di questo pezzo di territorio, patrimonio Unesco, della nostra provincia non devono essere sottovalutati, al resto e quindi alle politiche legate all’ accoglienza ed all’ospitalità ci penseranno le lodevoli iniziative private.

Vedi anche

Costa Paestum-Alicost, siglata a Rimini partnership per la promozione turistica

Sottoscritto a Rimini, nel corso del TTG Travel Experience, un accordo di partnership tra l’Istituzione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta