Ultime Notizie

FIBA Confesercenti Campania scrive nuovamente a De Luca

Sollecito FIBA Confesercenti L. 145 del 30.12.2018 #estensioni #spiagge #tributi #balneari.

Di seguito la missiva indirizzata al Presidente della giunta Regionale on. Vincenzo De Luca inviata dai nostri uffici regionali e per opportuna conoscenza a tutti i #sindaci delle Comunità costiere regionali, firmata dal nostro presidente regionale Raffaele Esposito.
Gentile Presidente,
la FIBA Confesercenti Campania, coerentemente alla struttura regionale, esprime profondo apprezzamento per le misure di contenimento regionali poste in essere per fronteggiare questa emergenza sanitaria mondiale Covid-19.
Come sicuramente saprà, diversi territori lamentano già una insofferenza sociale che potrebbe sfociare, e ci auguriamo tutti evidentemente che questo non avvenga, in episodi di rabbia sociale e distorsioni socio economiche.
Il recente Piano Socio Economico regionale a supporto di famiglie ed imprese,
ad integrazione delle misure nazionali, rappresenta indubbiamente una iniezione di fiducia importante e
doverosa per scongiurare questi fenomeni di distorsione sociale e per scongiurare la chiusura ed il fallimento
di centinaia di imprese turistiche e turistico balneari con relativo impoverimento territoriale.
Proprio per questo, la FIBA Confesercenti Campania si fa portavoce di una esigenza, già troppe
volte richiamata, a valere sul comparto demaniale marittimo di competenza esclusiva regionale, ma anche
come ulteriore stimolo per formulare un nuovo e più incisivo atto di indirizzo a valere sugli enti locali che non
hanno ancora predisposto le estensioni delle concessioni demaniali marittime così come recita la L.145 del
30.12.2018.
In un momento storico delicato e critico come quello che stiamo vivendo bisogna adoperarsi tutti, per
garantire la sopravvivenza e la vita delle nostre imprese. Il Piano Socio Economico di sostegno regionale e
le misure di carattere nazionale potrebbero non essere recepite adeguatamente dalla categoria e dalle
migliaia di imprese del comparto che per la stragrande maggioranza dei casi vede come termine ultimo delle
proprie concessioni la data del 31.12.2020.
E’ questo un dramma ed un vero e proprio paradosso nei termini, da un lato la garanzia di #liquidità e #sostegno regionale e nazionale e dall’altra la impossibilità di recarsi in banca perché i titoli concessori sono
quasi in dirittura d’arrivo.
Chiediamo, pertanto, una forte azione di indirizzo a valere sui comuni costieri regionali per garantire entro questo mese di Aprile gli adeguamenti e quindi le #estensioni della attuali concessioni demaniali marittime ed una contestuale sospensione dei tributi regionali, per i quali nell’ottica del dialogo e della
concertazione, apriremo un confronto a partire dal prossimo mese di Settembre.
Certi di un rapido riscontro, salutiamo cordialmente.

Vedi anche

A Salerno nuovo positivo al Covid dopo 10 giorni: ma i contagi restano in calo

La striscia positiva si è interrotta, dopo 10 giorni: il laboratorio del Ruggi ha. infatti, …

Via libera agli spostamenti tra regioni dal 3 giugno, Conte accantona la prudenza

La linea della prudenza può essere, finalmente, accantonata. Il premier Giuseppe Conte, ieri pomeriggio ha …

lascia un commento

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta