Farmaci scaduti per Emanuele Scifo, medici e infermieri a processo

Somministrarono ad Emanuele Scifo quattro sacche nutrizionali scadute. Cinque persone, tra infermieri e medici, sono finite sotto processo. La vicenda è del 2011, quando tra il 18 e il 25 giugno, «somministrarono al 33enne Emanuele Scifo sottoposto ad alimentazione parenterale in regime di assistenza domiciliare quattro sacche nutrizionali “B Braun Nutripuls Lipud” guaste e comunque imperfette- sostiene il pubblico ministero Mariacarmela Polito- e pericolose per la salute in quanto scadute di validità fin dal mese di febbraio di quellʼanno»Assistito dallʼavvocato Orazio Tedesco, ieri Emanuele Scifo si è costituito parte civile nel procedimento giudiziario in Tribunale a Salerno a carico dei cinque imputati sanitari del Distretto sanitario dellʼAsl del comune capofila della Piana del Sele che torneranno in aula il prossimo 11 febbraio a rispondere di accuse come le gravi lesioni nellʼambito di un delitto colposo contro la salute pubblica.

Vedi anche

Michele Cammarano (M5S): “Salveremo vite umane con il taglio dei nostri stipendi”

Alla presenza dei dirigenti sanitari, dei sindaci e degli amministratori locali, questa mattina il presidente …

Ascea, s’introduce clandestinamente in una casa vacanza: arrestato

ASCEA – I carabinieri della Compagnia di Vallo della Lucania hanno tratto in arresto K.L., …

lascia un commento

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta