Home / Ambiente / Estate da record per i templi di Paestum. Oltre 30mila persone hanno preso parte al programma “Campania by night”

Estate da record per i templi di Paestum. Oltre 30mila persone hanno preso parte al programma “Campania by night”

Si è concluso con successo il programma di “Campania by night” nel sito di Paestum che ha visto la partecipazione di un numero di visitatori da record. Sono state 33.007 le presenze registrate durante le aperture straordinarie serali dal giovedì alla domenica, dall’11 luglio all’8 settembre, con un agosto da +34% rispetto all’anno scorso. I numeri dimostrano la formula vincente di questo programma di aperture straordinarie, in collaborazione con Scabec – Regione Campania, che ha proposto il format “Guardando le stelle dei greci”: visite guidate al santuario meridionale, percorsi tematici sul mito e le costellazioni con il supporto di telescopi e astrolabi. A rendere ancora più magica l’atmosfera sono stati i concerti degli alunni dei Poli liceali musicali della Campania, coordinati dalla direttrice Elisabetta Barone del Liceo Alfano I di Salerno, che ogni sera hanno intrattenuto il pubblico dei templi con musica colta, sotto la direzione dei docenti. La risposta di pubblico positiva ha portato il direttore Gabriel Zuchtriegel a lanciare l’idea di ripetere questa iniziativa nei prossimi anni: «Vogliamo investire su questo format in modo da diventare una specie di festival dell’archeologia e della musica dei giovani, un po’ la sorella piccola di Ravello. Mentre quest’anno abbiamo ospitato licei musicali da tutta la Regione Campania, nei prossimi anni ci piacerebbe allargare questa esperienza fantastica invitando istituti a indirizzo musicale da tutta Italia, e chi sa, anche oltre». Sono questi gli obiettivi della prossima programmazione 2020 messi in campo dal Parco Archeologico di Paestum con la Regione Campania. I due enti sono attualmente fianco a fianco nella realizzazione di un altro importantissimo evento, la mostra “Poseidonia città d’acqua. Archeologia e cambiamenti climatici”, la prima esposizione che legge i cambiamenti climatici in una prospettiva storica ed archeologica. Intanto continuano gli aperitivi nell’area archeologica di Paestum, realizzati in collaborazione con Slow Food Cilento, ogni giovedì dalle ore 18 alle ore 19:30. E ogni quarta domenica del mese, alle 10 e alle 11:30, riprendono i Laboratori del Gusto di Slow Food. (LA CITTA)

Vedi anche

Legambiente premia gli ambasciatori del territorio della Campania – produttori di cibo e bellezza

Dall’antica tecnica delle alici di Menaica che mantiene inalterato l’ecosistema marino A, agli Antichi sapori …

Ripresi i lavori per collegare l’Aeroporto Costa d’Amalfi e lo svincolo autostradale

Sono ripresi nella giornata di martedì 15 ottobre i lavori di completamento del “Collegamento dell’area …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta