Estate 2020. Costiera Amalfitana: ecco quali alberghi sono pronti a riaprire da giugno e in che modo

In Costiera Amalfitana c’è grande attesa per quel che potrebbe accadere dal 1° giugno quando, con ogni probabilità, potrebbero riaprire gli alberghi. Va da sé che la scelta dipenderà dalle singole strutture. Vista la situazione di grave crisi e dell’esiguo numero di turisti che arriveranno dall’estero potrebbero spingere i proprietari delle strutture ricettive a non aprire.

La Costiera Amalfitana è terra che ogni anno ospita centinaia di migliaia di persone provenienti da tutto il mondo.

In tal senso, per quanto concerne la Divina, gli operatori dello storico Le Sirenuse di Positano sono già a lavoro per farsi trovare pronti al momento della riapertura.

«Il desiderio di riaprire e accogliere i tanti ospiti affezionati c’è – spiega Antonio Sersale in un’intervista concessa a Il Sole 24 Ore- ma ci chiediamo come sarà il nostro hotel se al bar c’è chi serve i drink con la mascherina oppure al ricevimento ci sono divisori in plexigass. Positano stessa è una destinazione dove è difficile non immaginare un’interazione sociale. Ma, in attesa dei dovuti chiarimenti su sicurezza e distanziamento, stiamo lavorando per essere pronti e riaprire in giugno. Abbiamo dalla nostra il fatto di essere in una regione dove la stagione estiva termina a novembre».

Il Monastero Santa Rosa Hotel&Spa a Conca dei Marini è pronto a sua volta a riaprire i battenti, non appena tutte le operazioni necessaria saranno completate: «Ci stiamo organizzando per aprire a fine di giugno. Grazie alle caratteristiche del nostro hotel – ricorda il direttore Flavio Colantuoni – riusciamo a soddisfare il nuovo concetto di privacy e spazio e certe situazioni logistiche precedenti, che potevamo considerare un handicap, ora si stanno rivelando un plus dato che il nostro hotel essendo stato un monastero di monache domenicane di clausura, non prevedeva spazi comuni (salvo il refettorio) perché ogni monaca viveva nella propria cella. Abbiamo poi il ristorante il Refettorio 1 stella Michelin che al massimo può ospitare 30 clienti. I tavoli sono suddivisi su 3 terrazze e una sala interna e quindi assolutamente spaziati fra loro. Inoltre, non abbiamo mai fatto la prima colazione a buffet, ma il breakfast viene servito à la carte e preparato individualmente per ogni cliente. Sulle offerte benessere puntiamo al nostro Giardino del Benessere appartato, riservato e affacciato sul mare». (Amalfinotizie)

Vedi anche

A Vibonati si insedia la nuova Giunta Brusco. De Filippo e Giudice dalla Maggioranza a Gruppo di Opposizione

È stata costituta formalmente ieri mattina, presso l’aula Consiliare del Comune di Vibonati, la nuova Giunta targata Brusco. Un …

A Cetara spiaggia libera gratuita, ma con prenotazione obbligatoria su Facebook

L’ingresso dal 2 giugno è gratuito ma per accedere all’arenile occorre prenotarsi attraverso Facebook. E’ …

lascia un commento

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta