Home / Politica / Elezioni 2018. Federico Conte (LeU): “Sono l’unico deputato del centrosinistra eletto nel Salernitano”

Elezioni 2018. Federico Conte (LeU): “Sono l’unico deputato del centrosinistra eletto nel Salernitano”

SALERNO – Sono gli ultimi eletti, neo deputati e senatori che hanno dovuto aspettare parecchio tempo prima di dare il via ai festeggiamenti. Perché il meccanismo della nuova legge elettorale, sui collegi plurinominali, è piuttosto complicato e farraginoso. E, dunque, l’ufficialità dell’elezione in Parlamento è arrivata addirittura dopo oltre 24 ore dalla fine degli scrutini. Dei candidati nei collegi che comprendevano Salerno sono stati in quattro a patire fino all’ultimo: Gigi Casciello e Vincenzo Carbone (Forza Italia), Federico Conte (Liberi e uguali) e Cosimo Adelizi (Movimento 5 Stelle). Tutti, indistintamente, sono stati catapultati in una sorta di limbo in cui la speranza di farcela è diventata sempre più concreta con il passare delle ore, così come, al tempo stesso, il timore di vedere crollare da un momento all’altro il castello delle speranze e delle ambizioni. Un’attesa snervante, durante la quale si sono alternati tanti pensieri prima dell’esplosione definitiva di gioia. Anche perché tutti gli eletti in ritardo sono alla loro prima esperienza in Parlamento. E, come tutte le prime volte, la soddisfazione è maggiore.

«Ho avuto la certezza di essere stato eletto – confida Casciello – nella notte tra lunedì e martedì. Ero in attesa della notizia in compagnia di alcuni amici. Ringrazio Mara Carfagna perché, senza di lei, non avremo mai avuto quest’opportunità. Per la prima volta, infatti, Forza Italia a Salerno ha eletto ben tre deputati». Come in flashback Casciello rivive tutti i momenti di una campagna elettorale a tratti esaltanti. «Abbiamo fatto una grande battaglia nel Cilento – ricorda Casciello – con l’affermazione di Marzia Ferraioli». E proprio la vittoria della Ferraioli ha permesso a Casciello di approdare a Montecitorio, perché la docente universitaria, che era candidata anche nel listino, ha ottenuto il seggio per l’uninominale lasciando quello del proporzionale a chi la seguiva in lista. Insomma un incastro all’apparenza complicato, in cui però, a conti fatti, tutti i tasselli sono andati al loro posto. «Ringrazio la mia famiglia – sottolinea Casciello – e i miei amici, che in tutti questi anni mi hanno sostenuto senza se e senza ma. Il primo pensiero, però, è stato per mio padre, che non c’è più. Sarebbe stato felicissimo, in quanto ha assecondato sempre la mia passione politica e mi ha sempre seguito, anche se in maniera discreta». Casciello promette che non abbandonerà il territorio: «Dal venerdì al lunedì – assicura – sarò presente nel Salernitano e aprirò delle segreterie politiche».

Alla stessa stregua di Casciello pure l’ebolitano Conte (figlio d’arte, suo padre è Carmelo Conte, ex ministro socialista) ricorda d’aver avuto la comunicazione dell’elezione solo in tarda notte. «A dire il vero c’era già qualche indizio – confida – ma abbiano dovuto attendere l’ufficialità in quanto la legge elettorale prevede un meccanismo d’assegnazione dei seggi molto complicato». Conte ringrazia «tutti gli elettori e il gruppo politico che ha lavorato ad un progetto che suggella un percorso». «Abbiamo creato una comunità politica – aggiunge – che ha resistito allo tsunami del Movimento 5 Stelle e alla crisi nazionale di Liberi e Uguali». Ma c’è pure un altro aspetto di cui Conte va fiero: «Sono l’unico deputato del centrosinistra – rimarca – eletto nel Salernitano, nella provincia di Vincenzo De Luca».

Forza Italia ottiene un altro seggio anche al Senato. E, in questo caso a partire per Roma è Carbone, sindaco di Palma Campania. Ad annunciare l’elezione è lo steso Carbone attraverso i social network: «Dopo un’attesa logorante – scrive nel post – è arrivata nel cuore della notte la conferma della mia elezione. Il traguardo è stato raggiunto: sono senatore. È la vittoria di un intero territorio, che avrà ora una rappresentanza più forte. Abbiamo raggiunto insieme un obiettivo straordinario. Grazie a tutti voi per la passione che avete messo in questa battaglia. Si va Roma con le radici nel cuore, ed un grande entusiasmo per essere la voce delle nostre comunità».

Il grillino Adelizi, neo deputato, originario di Eboli, sempre attraverso i social puntualizza come «quella del M5S sia stata una vittoria storica, frutto di battaglie portate avanti con coerenza e determinazione, nel solo interesse della collettività ». «Dalla Campania – conclude – approderà in Parlamento una squadra fantastica ». (LA CITTA)

su Redazione Opera News

Vedi anche

Legambiente consegna le 5 Vele a Maratea

A Roma, nella prestigiosa sede di RomaNatura (Ente Regionale per la Gestione del Sistema Aree …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta