Economia territoriale tra luci ed ombre, la Banca del Cilento fa il punto sul quotidiano La Repubblica

Da un lato l’andamento tutto sommato buono della stagione turistica, che pur se calato nel periodo di grande difficoltà causato dalla pandemia lascia ben sperare; dall’altro i nuovi timori che derivano dalla seconda ondata del COVID, con i contagi che continuano ad aumentare. Sono luci ed ombre che caratterizzano la situazione nel vasto territorio di competenza della Banca del Cilento, di Sassano e Vallo di Diano e della Lucania, evidenziate sul quotidiano La Repubblica da Pasquale Silvano Lucibello e Ciro Solimeno, rispettivamente presidente e direttore generale dell’Istituto Bancario con sede a Vallo della Lucania. Il seguitissimo quotidiano Nazionale ha visto protagonista in due diversi articoli, nei giorni scorsi, la Banca del Cilento, che in questo brutto periodo dell’economia nazionale si è posta in prima linea al fianco delle imprese, dei soci e delle comunità locali. “Ci siamo prodigati a sostenere il nostro territorio e le nostre imprese – conferma il presidente Pasquale Lucibello– studiando le criticità che ognuno aveva e cercando di capire come meglio potevano essere risolte. Per quanto riguarda i prestiti con la garanzia di Mediocredito Centrale, abbiamo raggiunto una quota di circa venti milioni di euro, e siamo tra le prime banche della Campania. Ora speriamo che nella ripartenza il lavoro continui, perché in caso contrario sarà un bagno di sangue per tutto il territorio”. La Banca del Cilento, integrata saldamente nel Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, si avvia ad una nuova fusione con la consorella BCC di Buonabitacolo. L’aggregazione darà vita ad una banca ancora più forte, inserendo un nuovo importante tassello in un territorio che comprende tre regioni e quattro province, e che ha voglia di crescere. “Su questo fronte –continua il presidente Lucibello- siamo abbastanza avanti, e ci sono stati già vari incontri col personale della Banca del Cilento e della BCC di Buonabitacolo”.

Il ruolo fondamentale della Banca del Cilento a sostegno del territorio nel corso della crisi pandemica è sottolineato anche dal direttore generale Ciro Solimeno: “Grazie anche al Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, a cui apparteniamo –sottolinea Solimeno-  abbiamo potuto sostenere le imprese, i soci e le comunità locali dei nostri territori di competenza. Al lockdown ha fatto seguito un’estate intensa, che ha restituito una buona boccata di liquidità alle imprese dell’indotto balneare. Non si è realizzata l’affluenza degli altri anni, però c’è stata una presenza maggiore, più concentrata, e gli effetti economici si sono visti”.  A testimoniarlo l’effetto stagionale di aumento dei depositi e di riduzione dell’utilizzo degli impieghi, verificatosi anche quest’anno presso la Banca del Cilento. “Molte aziende –spiega il direttore generale- erano impreparate e già fragili, e con questa crisi sono uscite definitivamente fuori dal mercato. Altre imprese invece, più prudenti ed anche più forti da un punto di vista patrimoniale, hanno potuto affrontare meglio la crisi”. Ora però si torna ora a una fase di incertezza sulla diffusione del virus: “Siamo più preparati –conclude Solimeno- ma un timore generalizzato, nefasto per l’economia reale, pervade il sistema socio-economico”.

 

Vedi anche

I numeri dell’estate a Paestum e Velia: il sito archeologico di Velia fa + 59% di visitatori

Il sito archeologico di Velia ha registrato un’estate da record nonostante l’emergenza sanitaria, con un …

La Banca del Cilento sostiene la Formazione con il Fondo StudioSì per l’istruzione nel Mezzogiorno. Informazioni in tutte le filiali

Al Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea sono stati assegnati 46,5milioni di euro, destinati alla Formazione (soprattutto …

lascia un commento

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta