Eboli. Corruzione, abuso d’ufficio e falso ideologico: ai domicilari il sindaco Cariello

Corruzione, rivelazione di segreto d’ufficio, abuso d’ufficio e falso ideologico. Sono i reati contestati al sindaco di Eboli, Massimo Cariello, appena rieletto dopo l’ultima tornata amministrativa, e raggiunto da un provvedimento di arresto. Il primo cittadino, di espressione del centrosinistra – come riporta l’edizione napoletana del sito web repubblica.it – è attualmente agli arresti domiciliari. E’ coinvolto in un’inchiesta della Procura della Repubblica di Salerno in merito a procedure concorsuali per assunzioni di persone a lui vicine. E’ scattata anche l’interdizione dai pubblici uffici per quattro funzionari dei Comuni di Eboli e Cava dei Tirreni.

Vedi anche

Covid Campania: in calo la percentuale dei nuovi contagi. I dati di oggi 15 gennaio

Puntuale come ogni giorno da mesi, l’Unità di Crisi della Regione Campania ha diramato il …

Campania in zona gialla: cosa si può fare e cosa no

Dal 17 gennaio, 5 regioni e la provincia autonoma di Trento sono inserite nella minore …

lascia un commento

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta