Ultime Notizie

Coronavirus. Punto della situazione nel Cilento, Vallo di Diano e Alburni (Dati aggiornati alle ore 8.30 del 01/04/20)

(Dati aggiornati alle ore 8.30 del 01/04/20)
Tira un sospiro di sollievo il Cilento, dopo la notizia arrivata nel tardo pomeriggio di ieri sull’esito negativo del secondo tampone a cui era stata sottoposta l’infermiera del Presidio Ospedaliero “San Luca” di Vallo della Lucania, originaria di Cuccaro Vetere. Nei giorni scorsi, il primo esame aveva rivelato la positività della donna al Coronavirus. Una notizia che aveva generato una comprensibile apprensione tra il personale sanitario dell’Ospedale, oltre che tra la popolazione. Al fine di dissipare tutti dubbi, si dovrà effettuare un terzo tampone.
Rimanendo nell’ambito dei casi positivi, rimane invariato il numero dei contagi nel territorio di riferimento. Invece, è da segnalare un altro decesso a Sala Consilina, purtroppo ancora un ospite della casa di cura. Così, sale a 13 il numero di decessi totali nel Cilento, Vallo di Diano e Alburni.
Infine, restando nell’area del Vallo di Diano, con l’ordinanza n. 26 del 31/03/20, il Governatore della Regione Campania ha disposto la proroga della quarantena – con decorrenza immediata e fino al 14 aprile 2020, ferme restando le misure statali e regionali vigenti – dei Comuni di: Ariano Irpino (AV) e Sala Consilina, Caggiano, Polla, Atena Lucana e Auletta.

,

CILENTO, VALLO DI DIANO e ALBURNI
(Dati aggiornati alle ore 8.30 del 01/04/20)

🔸69 SALA CONSILINA (SA) (64 + 1 guarito + 4 deceduti)
🔸10 CAGGIANO (1 deceduto)
🔸14 AGROPOLI (11 +1 guarigione +2 decessi)
🔸4 VALLO DELLA LUCANIA (in attesa del terzo tampone dell’infermiera)
🔸4 AULETTA
🔸2 SESSA CILENTO
🔸3 ATENA LUCANA
🔸4 POLLA
🔸4 TEGGIANO
🔸7 SASSANO
🔸1 BONABITACOLO
🔸 5 SANT’ARSENIO (1 deceduto)
🔸 2 BUCCINO
🔸 2 MONTESANO SULLA MARCELLANA (1 deceduto)
🔸 2 SICIGNANO DEGLI ALBURNI
🔸 1 PADULA
🔸 1 CASALBUONO
🔸 1 SERRAMEZZANA
🔸 1 CASAL VELINO
🔸 1 LAURINO
🔸1 MONTANO ANTILIA (SA) – GUARITA
TOTALE: 128
(Nel totale non sono inclusi i deceduti e i guariti)

FOCUS REGIONE CAMPANIA – Ieri con una circolare diffusa ai prefetti, il ministero dell’Interno ha comunicato: «È da intendersi consentito, ad un solo genitore, camminare con i propri figli minori in quanto tale attività può essere ricondotta alle attività motorie all’aperto, purché in prossimità della propria abitazione». Una lieve apertura che però non tutti i governatori hanno visto di buon occhio. Tra questi, il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca che ha sottolineato che abbassare la guardia adesso potrebbe vanificare gli sforzi fatti fino ad ora per contenere il contagio e ha ribadito che in Campania rimane valido il divieto: «Considero gravissimo il messaggio proveniente dal Ministero dell’Interno, relativo alla possibilità di fare jogging e di passeggiare sotto casa. Si trasmette irresponsabilmente l’idea che l’epidemia è ormai alle nostre spalle. Si ignora tra l’altro, che vi sono realtà del Paese dove sta arrivando solo ora l’ondata più forte di contagio. Si rischia, per una settimana di rilassamento anticipato, di provocare una impennata del contagio».
Conclude De Luca: «Ribadisco che in Campania rimane in vigore l’ordinanza regionale, derivata da motivi di tutela sanitaria, la cui competenza è esclusivamente regionale».
Per quanto concerne i dati diffusi ieri (31 marzo, ore 22.00) dall’Unità di Crisi della Regione Campania:
Ospedale Cotugno di Napoli: sono stati esaminati 298 tamponi di cui 16 positivi;
– Ospedale Ruggi di Salerno: sono stati esaminati 198 tamponi di cui 17 positivi;
– Ospedale Sant’Anna: sono stati esaminati 48 tamponi di cui 5 positivi;
– Asl Caserta presidi ospedalieri di Aversa e Marcianise: sono stati esaminati 104 tamponi di cui
15 positivi;
– Ospedale Moscati di Avellino: sono stati esaminati 114 tamponi di cui 9 positivi;
– Azienda Universitaria Federico II: sono stati esaminati 57 tamponi di cui 9 positivi;
– Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno: sono stati esaminati 700 tamponi di cui 84
positivi;
– Ospedale Santa Maria Della Pietà di Nola: sono stati esaminati 17 tamponi di cui 6 positivi;
– Ospedale San Pio di Benevento sono stati esaminati 30 tamponi di cui 3 positivi.
Positivi di oggi: 164
Tamponi di oggi: 1566
Totale complessivo positivi Campania: 2231
Totale complessivo tamponi Campania: 15.728
****

CAMPANIA – FOCUS SUI DATI DELLE PROVICIE (31/03/20, ore 17.00)
L’Unità di Crisi della Regione Campania ha provveduto ad elaborare il riparto su base provinciale dei pazienti risultati positivi:
– Provincia di Napoli: 1.053 (421 Napoli Città e 632 Napoli provincia)
– Provincia di Salerno: 341
– Provincia di Avellino: 226
– Provincia di Caserta: 221
– Provincia di Benevento: 76

Altri in attesa di verifiche: 175

Il totale complessivo dei positivi in Campania è di 2.092
– Deceduti: 133
– Guariti: 88

*****

Il bollettino diffuso (30 marzo alle ore 22.00) dall’Unità di Crisi della Regione Campania riguardante gli esiti delle analisi sui tamponi. Ieri sono stati accertati 122 nuovi casi positivi, numero in calo rispetto ai 193 registrati alle ore 22.00 del 29 marzo (-71). Attualmente, il numero totale di positivi è pari a 2.067. I tamponi negativi sono stati 1.129 Complessivamente sono stati effettuati 14.162 test.

ITALIA – I dati diffusi ieri (31 marzo) dalla Protezione Civile sottolineano come in Italia i casi totali sono arrivati a oltre 105.792. Sempre alto il numero dei decessi: +812, cifra che porta il totale a 12.428. Il numero complessivo di persone attualmente positive è di 77.635. Sale il numero dei pazienti dimessi/guariti per un totale pari a 15.729. Migliora anche la situazione in Lombardia. Ieri, i nuovi contagiati sono arrivati a 1.047, le vittime 381. I valori più bassi registrati negli ultimi giorni. Prosegue, purtroppo, l’aumento dei medici deceduti: +66.
Per quanto riguarda i morti fino ad ora registrati in Italia (ripartiti per regione): 7.199 in Lombardia (+381), 1.644 in Emilia-Romagna (+106), 477 in Veneto (+64), 854 in Piemonte (+105), 452 nelle Marche (+35), 244 in Toscana (+13), 428 in Liguria (+31), 133 in Campania (+8), 162 nel Lazio (+12), 113 in Friuli Venezia Giulia (+6), 110 in Puglia (+19), 76 in provincia di Bolzano (+2), 81 in Sicilia (+5), 115 in Abruzzo (+13), 37 in Umbria (+4), 56 in Valle d’Aosta (+6), 164 in Trentino (+17), 36 in Calabria (+5), 31 in Sardegna (+3), 9 in Molise (+0), 7 in Basilicata (+2). I tamponi complessivi sono 506.968, dei quali oltre 275mila in Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto.

Come sempre, si raccomanda tutti di seguire le restrizioni imposte da Governo e Regione. Soprattutto, se non nei casi espressamente previsti, si deve restare a casa.
I dati possono variare nel corso della giornata. (Rosy Merola)

Vedi anche

Via libera agli spostamenti tra regioni dal 3 giugno, Conte accantona la prudenza

La linea della prudenza può essere, finalmente, accantonata. Il premier Giuseppe Conte, ieri pomeriggio ha …

Agropoli: 1400 posti ombrellone e 8 spiagge, presentato il progetto spiagge libere 2020

Presentato, in diretta su Cilento Channel dal Sindaco Coppola, il progetto delle spiagge libere per il …

lascia un commento

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta