Home / Politica / Consiglio comunale: Laino: “Scarpitta anzichè dare spiegazioni minaccia querele. E’ indegno per Camerota”

Consiglio comunale: Laino: “Scarpitta anzichè dare spiegazioni minaccia querele. E’ indegno per Camerota”

CAMEROTA – Nel corso del consiglio comunale di oggi 28/12/2018 il consigliere di opposizione Orlando Laino ha presentato un documento importante in risposta ad alcune illazioni del sindaco Mario Scarpitta. “Ho chiesto- ha dichiarato Laino- per l’ennesima volta chiarimenti sui presunti abusi e attività illegittime che coinvolgono il sindaco Scarpitta e suoi familiari. Purtroppo nemmeno oggi Scarpitta ha chiarito la sua posizione, anzi ha minacciato querela nei miei confronti. Fa riflettere il fatto che un sindaco che sbandiera tanto la legalità, l’onestà e la trasparenza anzichè rispondere su vicende che lo riguardano annuncia querele. Mi sarebbe piaciuto che la stessa trasparenza e legalità che pretende dai suoi cittadini e dagli imprenditori la applicasse ogni tanto anche per se stesso e le sue attività. Come è possibile che il sindaco che negli anni ha parlato delle vicende personali di tutti, oggi anzichè dare spiegazioni alla popolazione scappa e si nasconde dietro le querele. Noi comunque andremo avanti e già lunedì presenteremo istanza di accesso agli atti, nella speranza di avere le risposte che il sindaco continua a non dare”.

Di seguito il testo integrale del documento presentato in consiglio comunale dal rappresentante della minoranza:

Al Presidente del Consiglio Comunale

Chiedo la parola al presidente del consiglio per fatti personale.

Nell’ultimo periodo il Sindaco Scarpitta ha dichiarato in più sedi ed a più soggetti di voler procedere alla verifica della legittimità urbanistica ed amministrativa e, conseguente abbattimento, dell’ascensore che insiste nella casa di mia proprietà poichè mi ritiene, insieme ad altre persone, responsabile di alcuni articoli di giornale che riguardano fatti commessi nella sua proprietà, concernenti presunti abusi edilizi. A questo punto ritengo di dover chiarire la mia posizione a livello di titoli abilitativi, visto che ti ergi a sceriffo di Nottingham ed a persona di alta condotta morale che pretende la legalità, ma solo dagli altri. E lo faccio nel modo più semplice e più trasparente possibile davanti a questo consiglio, e non nel bar di turno come fai tu! Esibisco e metto gli atti della mia concessione edilizia, perchè sono una persona per bene e che non ha nulla da nascondere. Chi invece è indegno di occupare la sedia di Sindaco, sei tu! Ed infatti non hai ancora risposto alle numerose richieste di chiarimenti riguardanti i tuoi titilo abitativi (urbanistici-edilizi). In particolare, le strutture (compresi i capannoni) non hanno i requisiti previsti di agibilità, e senza di essi non si può rilasciare nessuna licenza di commercio. A questo punto ti consiglio di dimetterti al fine di evitare procedimenti che possono interessare gli organi competenti.

Il capogruppo consiliare “Viva Camerota”

Orlando Laino

(Comunicato Stampa Viva Camerota)

Vedi anche

Comune di Salerno, il Psi torna in Giunta: Tonia Willburger diventa assessore

Dopo quasi due anni di attesa, il Partito Socialista Italiano torna all’interno della Giunta Comunale di Salerno. Questa …

La Regione lavora al progetto dell’importante asse viario: Autostrada Cilento-Adriatico

La creazione di un collegamento tra Agropoli e il Cilento con l’Adriatico: è questo uno …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta