Home / Politica / Cicerale. Nove comuni si mettono insieme per gestire un canile rifugio in maniera consorziata

Cicerale. Nove comuni si mettono insieme per gestire un canile rifugio in maniera consorziata

CICERALE. Nove comuni si mettono insieme per gestire un canile rifugio in maniera consorziata. Si tratta dei Comuni di Agropoli, Giungano, Trentinara, Cicerale, Ogliastro Cilento, Lustra, Perdifumo, Monteforte Cilento e Capaccio Paestum, che assume l’onere di Ente capofila. È il sindaco di Cicerale, Francesco Carpinelli ad essere stato il principale artefice della proposta, appoggiata poi dai diversi sindaci del comprensorio.
Sarà la città all’ombra dei templi a realizzare uno studio di fattibilità finalizzato a verificare lo stato di fatto in cui versa la struttura “Oasi” di Cicerale, individuata quale sede del canile, dal punto di vista amministrativo, urbanistico, strutturale, nonché a quantificare la spesa occorrente per l’eventuale adeguamento della struttura, in linea con la normativa regionale e nazionale. Questo al fine di soddisfare il fabbisogno totale del consorzio intercomunale in funzione alle esigenze di capienza di ogni singolo Comune consorziato che la struttura deve assicurare. In seguito alla realizzazione del progetto, si conoscerà il costo che ogni Ente dovrà riconoscere, oltre che per l’adeguamento e la gestione della struttura, anche per il mantenimento dei cani. Orientativamente, è stato stimato che ogni singolo Comune dovrà riconoscere 1 euro per ogni abitante e 0.40 euro per ogni cane presente in rifugio. Qualora tale quota venisse confermata, significherebbe un grosso risparmio per ogni Ente consorziato. Basti considerare che il Comune di Capaccio Paestum spende ogni anno oltre 100mila euro per mantenere i cani in un canile in provincia di Avellino, con tassi di mortalità alquanto preoccupanti; quello di Agropoli circa 60mila euro per mantenerli ad Acerra. (Andrea Passaro – LA CITTA)

Vedi anche

Cosa si può comprare a Natale con il Reddito di Cittadinanza?

Ecco cosa si può comprare a Natale con il Reddito di Cittadinanza: ♦ Oltre alle spese alimentari, farmaci, bollette …

Il Deputato salernitano Federico Conte entra nella Giunta per le Autorizzazioni a procedere

Il deputato salernitano Federico Conte è stato chiamato dal Presidente della Camera a far parte della Giunta per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta