Home / Ambiente / Cetara primo comune della Costiera plastic free. Seguono Ravello ed Agerola

Cetara primo comune della Costiera plastic free. Seguono Ravello ed Agerola

Cetara è il primo Comune della Costiera Amalfitana che ha vietato la plastica monouso.

Il comune della Costiera Amalfitana, infatti, dalla giornata di ieri1 luglio ha aderito al progetto “Plastic Free”, con interventi immediati per limitare l’uso e la dispersione della plastica usa e getta nell’ambiente, sull’intero territorio comunale.

L’iniziativa rientra nel decreto dell’Unione Europea che ha ufficializzato le decisioni adottate in merito alla riduzione della produzione di oggetti monouso in plastica, a partire dal 2021.

L’obiettivo è quello di sensibilizzare la comunità rispetto ai danni provocati dall’impatto ambientale. L’amministrazione comunale di Cetara con una delibera appositamente stesa ad aprile, si rivolge a privati, esercenti pubblici, attività commerciali, artigianali, enti, associazioni, organizzazioni turistiche esterne, prevedendo in tutto il borgo cetarese, comprese le spiagge e la fascia costiera, l’utilizzo, la detenzione, la distribuzione agli acquirenti e l’importazione di manufatti monouso ad uso alimentare esclusivamente in materiale biodegradabile e compostabile, conformi agli standard indicati dalle normative.

Un’iniziativa lodevole e che affronta un problema di stretta attualità. Le cronache sono piene di dati estremamente allarmanti sul quantitativo di plastica che ha invaso i mari e l’ambiente.

Molto soddisfatto il delegato all’Ambiente, Igiene Urbana e Commercio del Comune di Cetara, Marco Marano: “Sono circa 2 anni che l’amministrazione comunale ha intrapreso un percorso virtuoso sul tema dell’ambiente e della sostenibilità. Il primo step è stato incentrato sull’implementazione del servizio di raccolta differenziata porta a porta. Grazie al prezioso contributo dei cittadini, insieme al duro lavoro degli operatori ecologici, idoneamente formati, si è ottenuto uno stupefacente risultato, raggiungendo l’84%, nel 2018, che ha visto raddoppiare la percentuale media degli anni precedenti. Aderire al progetto Plastic Free significa anticipare una rivoluzione culturale nel rispetto del nostro amato territorio, salvaguardando l’ambiente, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita, tutelando il diritto alla salute”.

Sulla scia di Cetara anche il Comune di Ravello e quello di Agerola che, sempre dalla giornata di ieri, hanno vietato la plastica all’interno del loro territorio.

Vedi anche

Comune di San Giovanni a Piro: Lutto Cittadino annullate tutte le manifestazioni per la tragica morte di Simon Gautier

SAN GIOVANNI A PIRO – In segno di lutto per la tragica morte di Simon …

Montesano sulla Marcellana: dal 20 al 24 agosto la VII^ edizione di “Re Panuozzo”

Torna con un programma più ricco che mai la VII^ edizione di “Re Panuozzo” (Napoli …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta