Castellabate, Tari più bassa per le attività chiuse durante l’emergenza Coronavirus

A Castellabate Tari più bassa per i commercianti chiusi durante l’emergenza Coronavirus. È quanto stabilito dal Consiglio comunale del 21 luglio per dare un aiuto concreto a chi ha dovuto abbassare la saracinesca nei mesi del lockdown. La bolletta rifiuti verrà ridotta del 30 per cento, sulla base delle tariffe deliberate per l’annualità 2019, alle attività produttive che hanno subito il blocco disposto dal DPCM per il contenimento della diffusione del Covid-19. L’importante provvedimento è stato votato in Consiglio comunale di ieri. La modifica si è resa possibile grazie alla deroga del D.L. del 17 marzo 2020. La scadenza è stata inoltre posticipata di un mese, per la prima rata dal 31 luglio al 31 agosto e per la seconda rata dal 30 settembre al 31 ottobre. Il sindaco, Costabile Spinelli, dichiara: «Abbiamo voluto agevolare le attività economiche per venire incontro a chi è stato maggiormente colpito dalla crisi dovuta al blocco della attività per diversi mesi. Nonostante l’abbattimento delle tariffe, puntiamo comunque a fornire un servizio di grande qualità, che fa segnare l’80 per cento di raccolta differenziata, sempre orientato alla salvaguardia dell’ambiente e con un’attenzione particolare al decoro degli spazi pubblici».

Vedi anche

Droga in casa, un arresto a Polla: sequestrati 4 chili di hashish

Un meccanico 58enne insospettabile, originario di Polla, è stato arrestato nella giornata di ieri, dai …

Emergenza contagi in Campania, frenata di De Luca: “Non voglio chiudere tutto”

Una frenata c’è stata. Ieri pomeriggio, Vincenzo De Luca, non ha fatto una vera e …

lascia un commento

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta