Caso Angelo Vassallo, un nuovo indagato. Un 52enne di Scafati.

Salerno – Un pentito del clan Loreto-Ridosso di Scafati accusa un imprenditore scafatese di 52 anni. L’uomo secondo le accuse sarebbe coinvolto nell’omicidio di Angelo Vassallo a Pollica. La Procura di Salerno lo avrebbe indagato nell’inchiesta relativa all’omicidio del sindaco pescatore di Pollica. L’accusa sarebbe concorso in omicidio con l’aggravante del metodo camorristico e reati di armi. L’imprenditore, impegnato nella gestione di sale cinematografiche, ad Acciaroli, nella zona interna del porto, negli anni dell’amministrazione Vassallo, avrebbe gestito il cinema che si trova a pochi passi dal ristorante di proprietà della famiglia di Vassallo.  L’uomo però, nega tutte le accuse mosse nei suoi confronti. (quasimezzogiorno)

Vedi anche

Covid, dati da brividi in Campania: si vola a 3700 contagi, situazione pesantissima

Questo il bollettino di oggi dell’Unità di Crisi regione Campania sull’emergenza Covid: Positivi del giorno: …

Covid: boom personale contagiato in ospedale del Napoletano

Sono tra ”i 30 e i 40” i soggetti appartenenti al personale dell’ospedale Covid di …

lascia un commento

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta