Home / Cronaca / Camerota, scoperto con marijuana e 20 piante di cannabis indica. Arrestato 35enne di Licusati

Camerota, scoperto con marijuana e 20 piante di cannabis indica. Arrestato 35enne di Licusati

Un altro arresto per i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Sapri, questa volta in manette è finito G.L., 35enne di Licusati, con diversi precedenti per spaccio di stupefacenti. Il ragazzo dovrà rispondere di produzione e detenzione finalizzata allo spaccio di stupefacenti. Durante un servizio anti droga nelle zone di Camerota effettuato ieri, il giovane è stato trovato in possesso di una dose di marijuana pronta per essere spacciata. I sospetti hanno trovato conferma quando, all’interno della sua abitazione a Licusati, i militari con sorpresa si sono imbattuti in una serra artigianalerealizzata nel sottotetto, dove erano coltivate 20 piante di cannabis indica. Nella struttura era stato creato l’ambiente ideale, con tutte le condizioni climatiche e di luce, necessarie alla crescita degli esemplari dell’inconfondibile vegetale, collocati in appositi vasi, dell’altezza tra i 4 e i 10 cm. Si tratta di una serra artigianale realizzata ad arte, con sistema di aereazione, termostato, sensore di umidità, timer, ventilatori ed illuminazione con una particolare lampada irradiante una luce che stimola il ciclo vegetativo delle piante, nonché sistema di irrigazione temporizzato. I carabinieri hanno anche ritrovato e sequestro anche 170 gr circa di marijuana già essiccata e pronta per lo spaccio e 300 euro provento dell’attività illecita. Il 35enne, d’accordo con l’Autorità Giudiziaria di Vallo della Lucania, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di giudizio. La sostanza e la serra sono state sequestrate per essere analizzata. (OndaNews)

Vedi anche

Turista morto: famiglia torna in Francia.Domani in ospedale Sapri sarà effettuata autopsia

(ANSA) – SANTA MARINA (SALERNO) 20 AGO – É partita oggi per la Francia Delphine, …

Presidente 118: “Insostenibile ritardo italiano su recupero Simon Gautier”

E’ “insostenibile” il ritardo dell’Italia nei sistemi di geolocalizzazione sul territorio, prevista come obbligatoria dalla legislazione europea, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta