Camerota, ricorre oggi l’anniversario del miracolo di San Domenico

Ricorrenza particolare a Marina di Camerota in questo 27 dicembre 2020. Oggi, infatti, è l’LXXXIIIesimo anniversario del miracolo di San Domenico. La Storia: quattro marinai di Marina di Camerota: Domenico Autuori, Domenico e Vincenzo Saturno e Carmelo Mazzeo a bordo della barca S. Giuseppe partirono dal porto per recarsi ad Agropoli, dove dovevano caricare delle mercanzie. Quando ripartirono per il viaggio di ritorno, presso Pisciotta furono sorpresi dal cattivo tempo, ma proseguirono lo stesso, confidando nel fatto di esser quasi arrivati a casa. Ma il tempo non migliorò, anzi, i quattro persero sia la vela che i remi in mare. Il più giovane dei quattro, Domenico Autuori aveva con sé un’immagine di San Domenico e la gettò in mare, chiedendogli di calmare le acque e gli disse: “San Domenico fammi una grazia, voglio vedere a mia mamma e poi voglio morire”. Il mare era alto, le onde superavano i dodici-tredici metri di altezza, poi all’improvviso il mare si calmò e i quattro videro il faro di Palinuro. La barca dei pescatori si girò da sola e navigò. Secondo il racconto dell’epoca ai quattro apparve una grande luce tra le nubi, e i piedi di San Domenico (quelli della statua) e la piccola barca di pescatori miracolosamente venne trasportata in salvo presso il porto natio. “Ah, – disse Domenico Autuori – San Domenico ci ha portato a Marina! San Domenico ci ha portato a Marina!” Al paese intanto nessuno ci credeva più di vedere i quattro ancora in vita, poi vedendo l’imbarcazione arrivare, suonarono le campane e si riversarono tutti sulla spiaggia. Nel racconto dell’epoca poi riportato in un “libretto” a cura del Comitato “San Domenico” dal titolo 27 dicembre 1937-Una data da raccontare…sempre Domenico Autuori aggiunse: “la barca era piena d’acqua e pensavamo: stavolta moriamo. Aspettavamo che tutto finisse. Però nella vita bisogna sempre avere un santo miracoloso nel cuore e una fede grande e ai pescatori devo dire abbiate buona coscienza, vogliate bene alle vostre mogli, ai vostri figli e portate in tasca il santino di San Domenico, il Santo che vi può salvare”.
Omar Domingo Manganelli

Vedi anche

Signal, come funziona e cosa ha di diverso da Telegram e WhatsApp

Per capire cos’è Signal e perché l’applicazione sta diventando sempre più popolare, bisogna prima guardare a un …

Sanremo 2021, è toto-reunion: in pole gli 883

“Spero di portare a casa un’altra reunion”. L’auspicio espresso da Amadeus, ospite in diretta su …

lascia un commento

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta