Home / Politica / Camerota pronti a ripartire i lavori in Piazza Castello e a Palazzo Salerno

Camerota pronti a ripartire i lavori in Piazza Castello e a Palazzo Salerno

La Regione autorizza il Comune all’utilizzo delle economie di gara. Recupero e riuso del Palazzo Salerno e riqualificazione degli spazi aperti e miglioramento dell’accessibilità al centro storico di Camerota attraverso piazza Castello.

Lo aveva anticipato il sindaco di CamerotaMario Salvatore Scarpitta, dopo l’incontro di qualche settimana fa in Regione Campania tra lo stesso primo cittadino e i dirigenti di Palazzo Santa Lucia. Oggi, però, arriva la conferma e l’assenso ufficiale della Regione Campania, ente erogatore del finanziamento, all’utilizzo delle economie di gara per la realizzazione dei progetti ‘Recupero e riuso del Palazzo Salerno’ e ‘Riqualificazione degli spazi aperti e miglioramento dell’accessibilità al centro storico di Camerota’.

Per entrambe le opere non si è ancora decretata la conclusione, in quanto alcuni imprevisti ne hanno rallentato l’esecuzione, rendendo necessaria la modifica della strategia di approccio operativo, con la redazione di apposita variante. In particolare i lavori di ‘Recupero e riuso del Palazzo Salerno’ sono sospesi a causa della redazione e approvazione della ‘perizia di variante’, giustificata da circostanze, al momento dell’appalto dell’opera, imprevedibili (ritrovamenti archeologici al di sotto del primo livello), oltre che dall’approvazione di nuove disposizioni legislative o regolamentari (Nuove Norme Tecniche Costruzioni) che hanno richiesto un adeguamento tecnico-amministrativo.

Per i lavori di ‘Riqualificazione degli spazi aperti e miglioramento dell’accessibilità al centro storico di Camerota’ è in fase di redazione una ‘perizia di variante’, conseguente ai ritrovamenti archeologici, in più punti di Piazza Castello, occasione questa  da non sprecare per valorizzare una parte rilevante del patrimonio culturale di Camerota. Difatti è intenzione dell’amministrazione utilizzare non solo nel migliore dei modi tali risorse, ma anche sfruttarle ricorrendo a soluzioni tecniche d’avanguardia, che diano risalto e siano testimonianza dell’attaccamento alle proprie radici, storia e tradizioni.

«Ringrazio a nome mio e dell’amministrazione comunale gli uffici della Regione Campania, i dirigenti e i tecnici – dichiara Mario Salvatore Scarpitta, sindaco di Camerota – circa un mese fa siamo stati in Regione, a Napoli, per chiedere di impiegare queste somme nelle varianti dei progetti. Dall’altro lato abbiamo trovato professionisti disponibili che hanno appreso subito la necessità, per Camerota, di portare a termine questi progetti. Ora aspettiamo solo il via libera della Sovrintendenza per riprendere i lavori e avviarci verso la consegna delle opere che sono strategicamente e culturalmente molto importanti per Camerota capoluogo».

Vedi anche

Elezioni Regionali Campania 2020. E’ il giorno della direzione regionale del Partito Democratico

Per alcuni si tratta solo di un passaggio formale ma, in realtà, è un punto …

Il centrodestra avvia il dialogo in vista delle amministrative. Obiettivo: confronto per candidature unitarie nei Comuni al voto

Si è tenuto,  sabato 15 febbraio, nella sede di Fratelli d’Italia a Salerno, il tavolo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta