Home / Politica / Camerota: Pioggia di milioni di accertamenti

Camerota: Pioggia di milioni di accertamenti

E’ calata sul Comune di Camerota, gelida come brina invernale che paralizza le articolazioni, una pioggia di accertamenti che hanno profondamente devastato e lacerato il tessuto sociale ed economico della nostra società. Imprese e famiglie sono state colpite al cuore da accertamenti sommari, in alcuni casi errati e in altri cervellotici, comunque tanti fuori dalla reale capacità contributiva dei cittadini. L’impatto in alcuni casi è stato davvero traumatico e scioccante, che ha provocato un diffuso malessere nella nostra comunità.

Del resto le cifre sono già di per sé abbastanza significative e illuminanti del triste e funesto tsunami che ha investito la nostra collettività. Per gli anni che vanno dal 2012 al 2016 la Soget ha emesso accertamenti TARI per complessivi euro 9.506.399,00 cui vanno aggiunti 122.681,00 euro per il 2017 che al momento sembra come dato assolutamente provvisorio in quanto pare che per quest’anno ancora non sia terminata l’attività accertativa.

Per l’altra grande imposta, l’IMU, la Soget finora ha emesso accertamenti limitatamente agli anni 2012 e 2013, per un totale di euro 3.108.478,00. Al momento quindi sui cittadini, le famiglie e le imprese del Comune gravano accertamenti per un totale di euro 12.737.558,00 ai quali andranno sommati quelli relativi all’IMU per gli anni 2014-2015-2016-2017 al momento non noti, ma certamente ipotizzabili sulla scorta dei dati relativi alle due annualità accertate.

Da ultimo due curiosità: l’accertamento più oneroso e quello più leggero, quasi insignificante, posto nelle liste quasi a certificare il rigore imparziale con il quale la Soget ha affrontato la sua attività accertativa. L’Accertamento più afflittivo conclude con una richiesta di complessivi euro 174.682,54, mentre quello più morbido, quasi impalpabile, fatto più che altro, così pare almeno vedendo tutte le altre cifre più o meno consistenti, quasi per dovere d’ufficio, recupera ad imposizione Tari metri quadrati 4 avendo rettificato la superficie da mq. 500 a mq.504 per un totale dovuto di euro 33,19.

A completamento delle doverose informazioni che questo gruppo consiliare di opposizione ritiene doveroso fornire, si enunciano qui di seguito i residui attivi tari fino al 2016, cioè le somme che il Comune deve ancora riscuotere a quella data dal Ruolo Ordinario. Questi ammontano a complessivi euro 4.656.000,00.

Questo quadro sintetico offerto alla popolazione camerotana, crediamo sia abbastanza completo a denunciare concretamente lo stato di sofferenza e insofferenza della gente, testimoniato concretamente anche dal successo della raccolta firme ormai completato che ha portato oltre 2.200 cittadini ad esprimere il proprio dissenso a questa politica fiscale vessatoria che questa amministrazione, forse perché continuamente distratta da manifestazioni ludiche di piazza o da convegni autoreferenziali non è riuscita quantomeno ad arginare perché arrendevole, succube o forse complice di chi la perpetra sconsideratamente a danno dei cittadini inermi.

I gruppi consiliari di opposizione, ancora una volta sottolineano la scorrettezza dell’amministrazione di non rispettare il ruolo delle minoranze che nel mese di gennaio hanno richiesto la convocazione di un consiglio comunale monotematico dei circa 2.200 cittadini che hanno sottoscritto la petizione popolare, i quali ritengono che sia ormai giunto il momento di dire basta a questo scempio occultato sapientemente da Scarpitta e la sua amministrazione con continue celebrazioni mistificatorie che ormai non ingannano più nessuno.

BASTA!!!

Lo gridiamo stasera, lo grideremo domani, in avvenire e fino a quando non avremo posto fine a questa subdola guerra senza armi contro i cittadini camerotani, condotta dall’amministrazione Scarpitta (ormai spaccata all’interno in più tronconi al di là delle false e ipocrite dichiarazioni pubbliche), con la sacra alleanza della Soget.

Gruppi di Opposizione “Camerota Riparte” e “Viva Camerota” i consiglieri: Pierpaolo Guzzo – Orlando Laino – Enzo Del Gaudio – Sara Infantini

(comunicato stampa CAMEROTA RIPARTE e VIVA CAMEROTA)

 

 

Vedi anche

Le Rondinella aprono l’ottava edizione di: “Castellabate il luogo dell’Incanto”

“Le Rondinella” sisters are back! Amelia e Francesca tornano in concerto per inaugurare l’ottava edizione …

A Matera, da gennaio a maggio, il turismo è aumentato del 41,7%

Grazie al titolo di capitale europea della cultura nel 2019 a Matera “è cambiato il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta