Home / Politica / Camerota, Gruppo Opposizione: “Scarpitta in caduta libera di consensi, non convince nessuno…”

Camerota, Gruppo Opposizione: “Scarpitta in caduta libera di consensi, non convince nessuno…”

Riceviamo e pubblichiamo il Comunicato stampa dei consiglieri: Sara Infantini, Enzo Del Gaudio e Pierpaolo Guzzo, Gruppo “Camerota Riparte”.

“La replica del sindaco Scarpitta alle osservazioni del gruppo Camerota Riparte e’ un misto di demagogia,contraddizioni e retorica. Il sindaco, ormai in caduta libera di consensi, reagisce in maniera scomposta dimostrando di non avere piu il polso della situazione. Dopo oltre un anno di amministrazione la sua giustificazione di aver trovato una situazione disastrosa non convince più’ nessuno. D’altronde,chi può credere ad un sindaco che da un lato dichiara che tutti quelli che lo hanno preceduto sono responsabili della “mala politica” di Camerota, e dall’altro tenta di accreditarsi i meriti per i lavori del depuratore, del porto, di palazzo Salerno, del Palazzetto dello sport, del mercato ittico, delle scuole, la riorganizzazione del servizio rifiuti avviata egregiamente da Enzo Del Gaudio, tutti ereditati dalle precedenti gestioni? Chi può credere ad un sindaco che parla di scatafascio degli ultimi 30 anni ma poi non ha disdegnato di fare accordi politici con il cugino Antonio Romano detto Toitto prendendosi così i voti della cosidetta ‘mala politica’? Chi può credere ad un sindaco che mistifica la realtà mentendo spudoratamente al punto da attaccare il nostro capogruppo Guzzo perchè era vicesindaco nel 2011 ma omettendo di dire che nello stesso anno lui era assessore??? Lui parla di ‘macchiette’ senza rendersi conto che non basta più’ il fotoromanzo sui social a convincere la gente che ormai osserva silente e rassegnata il progressivo degrado del paese. I dati delle presenze turistiche sono allarmanti. Non si era mai visto un inizio di stagione cosi negativo. Non basterà ad invertire la tendenza il tentativo,goffo e disperato, di accontentare con qualche lavoretto temporaneo tutti quelli che si lamentano sui social…
Il sindaco Scarpitta in un anno ha colpito scientificamente al cuore categorie importanti per la nostra economia come pescatori, balneari e commercianti. Ha lasciato a casa decine di giovani del posto. E’ riuscito persino ad aumentare il costo degli abbonamenti dei residenti che usano il trasporto pubblico locale per andare a lavoro. Il sindaco Sceriffo usa il pugno duro con tutti, tranne che con la Soget ormai divenuta il braccio armato del salasso economico targato Scarpitta. Le frazioni sono completamente abbandonate. I dipendenti Yele aspettano ancora il pagamento degli stipendi arretrati che aveva promesso e che si è rifiutato di erogare bocciando in consiglio comunale la nostra mozione per i pagamenti diretti. Se c’e’ qualcuno che deve chiedere scusa ai cittadini questo e’ il sindaco Scarpitta per averli illusi promettendo il cambiamento e la rivoluzione dei giovani. Ad un anno di distanza il sindaco Scarpitta ha mostrato il vero volto: ovvero la controfigura sbiadita del cugino Toitto.

I Consiglieri del Gruppo di Opposizione “Camerota Riparte” Enzo Del Gaudio,Sara Infantini e Pierpaolo Guzzo

Vedi anche

Camerota: aggiornamento petizione “No Soget “. Quota 950

Terzo giorno di raccolta firme per la petizione “Via la Soget dal comune di Camerota …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta