Ultime Notizie

Camerota: Coronavirus, famiglia in quarantena. A CilentoTV parla il padre del ragazzo

La redazione di CilentoTV ha intervistato in esclusiva Sabato Fimiani (detto Tino) padre del giovane 20enne di Lentiscosa che, a metà febbraio si era recato a Milano per motivi personali, per poi recarsi a Codogno (centro del focolaio del contagio da coronavirus) e rientrato nella sua abitazione nella serata di venerdì. Ad oggi va ricordato che l’intera famiglia non presenta sintomi che lasciano presagire ad un contagio da COVID-19. Allo stesso Tino Fimiani vanno dati meriti per senso di responsabilità in quanto in maniera autonoma, ha sottoposto la sua famiglia ad uno stato di auto-quarantena. Ecco in maniera dettagliata, come sono andate realmente le cose, Fimiani ripercorre l’accaduto minuto dopo minuto: “Mercoledi intorno alle 11:30 mio figlio è arrivato in treno a Codogno per fare visita ad uno zio che, si era appena sottoposto ad un delicato intervento chirurgico. Nel reparto mio figlio si è intrattenuto si e no una mezz’oretta, salvo poi tornare dalle zie a Milano verso le 14. Per quanto riguarda il ritorno, mio figlio è arrivato giovedì sera alla stazione di Centola verso le 19:30 e sia sabato che domenica ha socializzato con gli amici di sempre, andandosi anche ad allenare con i suoi compagni di squadra (Tino Fimiani è il presidente del Lentiscosa Calcio ndr) e ad oggi non presenta nessun tipo di sintomo. Bisogna rimarcare – prosegue Fimiani – che nella giornata di ieri, nonostante non ci fosse ancora un protocollo da seguire, sia io che mia moglie abbiamo pensato in concerto con il sindaco di Camerota, di attivare la procedura in via precauzionale dettata anche dal Governo. Siamo ancora in attesa del tampone e di essere visitati, questo lo dico a scanso di equivoci in quanto in queste ultime ore abbiamo letto notizie infondate e fatti inventati che ci creano molto fastidio. Quindi volevo ringraziare CilentoTV e tutta la vostra redazione per avermi permesso di fare chiarezza dedicandomi questo spazio e ci conforta il fatto che tanti amici vicini e lontani ci hanno fatto i complimenti per il senso di responsabilità che, la mia famiglia ha mostrato in questa situazione. In maniera spontanea ho telefonato dapprima al 1500 ma purtroppo era intasatissimo e consigliavano di visitare il sito, ma lì la procedura è molto più lunga e quindi ho preferito telefonare il numero verde istituito dalla Regione, ma neanche lì hanno saputo rispondere a dovere, così ho telefonato il 118 e anche loro presi un pò alla sprovvista vista la mancanza del protocollo non ci hanno saputo dare un’adeguata risposta. Purtroppo noi ci sentiamo un pò abbandonati, e sentiamo solo l’affetto della tantissima gente che davvero ci sta sostenendo in queste ore delicate. Aspettiamo l’ASL e da parte nostra possiamo solo tranquillizzare tutta la gente del Comune di Camerota e ringraziare tutta la comunità di Lentiscosa per la vicinanza” – conclude Fimiani -. (Omar Domingo Manganelli -OPERA)

Vedi anche

Coronavirus Campania, 248 positivi su 4901 tamponi effettuati

COVID-19, IL BOLLETTINO ORDINARIO DELL’UNITÀ DI CRISI DELLA REGIONE CAMPANIA Questo il bollettino di oggi: …

Coronavirus Campania 156 positivi su 4310 tamponi effettuati

COVID-19, IL BOLLETTINO ORDINARIO DELL’UNITÀ DI CRISI DELLA REGIONE CAMPANIA Questo il bollettino di oggi: …

lascia un commento

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta