Camerota: Assoluzione Enzo Siani, la verità del processo.

Camerota – La sentenza di ieri con la quale Enzo Siani (nella foto con Suor Rachele), noto imprenditore di Marina di Camerota, e’ stato assolto con formula piena dall’accusa, gravissima, di appartenere ad un’organizzazione dedita all’usura, stronca in maniera chiara le ipotesi accusatorie della Procura di Vallo della Lucania,costruite sin dall’inizio dell’inchiesta che nel marzo del 2012 porto’ all’arresto di diverse persone. E’ stata una lunga battaglia legale ed umana quella condotta da Enzo Siani insieme al suo avvocato Franco Maldonato che alla fine e’ riuscito a dimostrare la totale estraneità del suo assistito da tutte le accuse formulate a suo carico. Il lungo braccio di ferro con gli inquirenti si e’ concluso sostanzialmente accertando una serie di verita processuali. La prima: Enzo Siani non ha.posto in essere nessuna attivita illecita,anzi al contrario tutta la.documentazione contabile,fatture,bolle di trasporto,registri,hanno dimostrato la rigorosa legalità con la quale ha operato l’azienda Siani S.r.l. . La seconda: Siani non avrebbe vessato.nessuno dei suoi.accusatori tanto che.uno.di loro avrebbe continuato ad essere cliente della stessa azienda,senza subire nessuna.restrizione o trattamento vessatorio. La terza: rispetto alle movimentazioni finanziarie Maldonato e’ riuscito a dimostrare come i rapporti tra Siani e gli altri coimputati nel processo hanno riguardato.esclusivamente normali.relazioni di fornitura clienti e azienda. Ieri Enzo Siani, finalmente sollevato dopo il pronunciamento della sentenza, ha incontrato familiari e amici per ringraziare tutti per l’umana vicinanza e l’affetto dimostrato in questi lunghi mesi. Cosi come tante testimonianze di stima sono giunte da imprese e professionisti del comprensorio che hanno collaborato con la famiglia Siani potendone conoscere la serietà,la professionalità e la.disponibilità. Un pensiero in una giornata come quella di ieri non poteva non andare a Mimi Siani scomparso alcuni mesi fa ed anch’egli assolto nella vicenda. Mimi non ha potuto vivere in prima persona la soddisfazione dell’assoluzione, ma ci piace pensare che da lassu’ anche lui stia gioendo per la ritrovata serenita della sua famiglia.

Vedi anche

Ospedali pieni, ricoveri in aumento: in allerta Covid Center modulare di Salerno

La Regione Campania si tiene pronta per il piano C dell’emergenza sanitaria, che prevede l’attivazione …

Contagio al Comune di Sapri: dipendente ricoverato, test per tutti i contatti

E’ ricoverato all’ospedale di Scafati il dipendente del Comune di Sapri risultato positivo al tampone. …

lascia un commento

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta