Ultime Notizie

Camerota, abusi edilizi in Località Marcellino. L’Ente Parco ordina l’abbattimento

CAMEROTA – Il Raggruppamento Carabinieri Parco, Comando di Stazione di San Giovanni a Piro, ha accertato
la realizzazione di abusi edilizi in Camerota, alla località Marcellino, su terreni ubicati al foglio 23,
p.lla 481 (ex particella 110);
– suddetta Stazione, con nota acquisita al  protocollo del Parco del Cilento  n. 17571 del 03.12.2019, ha notiziato
degli accertamenti effettuati che riguardano la realizzazione di:
tettoia posta in aderenza al muro perimetrale di un rudere e realizzata con elementi verticali in
legno e manto di copertura in lamiera, utilizzata quale deposito di materiale vario; nella parte
interna del rudere, privo di copertura, altre due tettoie, una delle quali solo parzialmente
coperta da manto in lamiera (nella parte coperta di circa mt. 4,43 x mt. 2,90 e nella parte
scoperta di mt.4,43 x mt. 2,27), realizzata con elementi verticali in legno ed elementi tubolari
metallici, di altezza variabile di circa mt. 2,95/3,50;
prefabbricato, costituito da due moduli wc, di dimensioni pari a mt. 1,50 x mt. 3,00 m ed
altezza variabile da mt. 2,80 a mt. 3,00 m;
due prefabbricati, ognuno dei quali rispettivamente pari a mt. 3,00 x mt. 2,00 m ed altezza pari
a mt. 1,98;
due baracche in legno di cui la prima di mt. 3,13 x mt. 2,00 e altezza pari a circa mt. 2,15 e la
seconda di mt. 2,26 x mt. 2,44 e altezza pari a circa mt. 1,78;
un muro in pietra adibito a bancone di lunghezza pari a mt. 9,18;
area pavimentata in cemento (su cui è posizionata una cucina) con rivestimento in piastrelle,
posta al di sotto di una struttura di copertura di circa mt. 1,40 x mt. 2,70 e altezza variabile da
mt. 2,20 a mt. 2,37, realizzata con elementi in legno, lamiera ed incannucciata.

Il Direttore dell’Ente Romano Gregorio ordina la demolizione delle opere abusive descritte in premessa e il ripristino dello stato
dei luoghi nel termine di 90 giorni a decorrere dalla data di notifica della presente.

Vedi anche

Indagine Cgia Mestre, dati choc: più di 3mila aziende salernitane a rischio chiusura

Sono 3.407 le aziende a rischio chiusura in provincia di Salerno. È quanto emerge – …

Centola: si toglie la vita in casa, era indagato per aver adescato minore in chat

Adesca una minore su una chat: indagato si toglie la vita in casa. la tragedia …

lascia un commento

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta