Albanella, ‘buco’ di 340mila euro nei conti della Pro Loco: appello del presidente Mazza

Albanella, ‘buco’ di 340mila euro nei conti della Pro Loco: appello del presidente Mazza

ALBANELLA. Un ‘buco’ di 340mila euro nei conti della Pro Loco di Albanella. A tanto ammontano, infatti, le sovvenzioni pubbliche ricevute dall’associazione negli anni. Ma come sono stati effettivamente utilizzati questi fondi? Ad oggi è impossibile saperlo e ricostruirlo. Anzi: nei conti figurano oltre 21mila euro di debiti da pagare. Di questi, invece, si conosce molto bene la natura tra contenziosi con l’Agenzia delle Entrate, SIAE non versata ed assegni insoluti.

A denunciare tutto ciò è l’attuale giovane presidente, Davide Mazza. Correva l’anno 2015 quando chiese di entrare a far parte della Pro Loco della sua comunità, ma la sua richiesta venne sempre ignorata. Così comincia a scrivere ripetutamente al presidente in carica ed al Comune, fino all’estate del 2019, quando riesce in un’impresa: far riaprire le iscrizioni ed indire, dopo oltre 15 anni, regolari elezioni per il rinnovo del direttivo. Primo eletto con 159 voti, viene nominato presidente: con l’entusiasmo dei suoi 34 anni e di tanti giovani amici, finalmente è pronto a rilanciare le attività della Pro Loco.

Ma ben presto comprende di essersi cacciato in un brutto pasticcio: nel riordinare atti e documenti, infatti, si accorge che ne mancano di parecchi ed importanti. Nello specifico, non si trovano più verbali d’assemblea e dei revisori dei conti, bilanci previsionali e consuntivi di svariati anni, in particolare dal 2006 al 2014. E se molti dei registri ereditati dalla passata gestione non risultano finanche vidimati, a spaventare è la totale mancanza dei libri contabili dal 2006 al 2015, ovvero l’assenza della necessaria documentazione fiscale, in primis fatture e ricevute di pagamento idonee a giustificare decine e decine di prelievi di denaro contante dal conto corrente della Pro Loco, nel medesimo periodo, tutti senza alcuna causale. Non solo: sono molti, troppi i bonifici poco chiari verso privati. Un buio decennale totale sull’amministrazione dell’associazione che preoccupa non poco l’attuale presidente, ritrovatosi in una situazione che, oltre ad esporre potenzialmente lui stesso e la Pro Loco a problemi di natura fiscale e penale, impedisce di fatto alla stessa di poter ricevere nuovi finanziamenti pubblici.

“Ai fini cautelativi e della trasparenza nei confronti degli associati, mi sono rivolto ad un legale di fiducia per capire come muoversi in questa situazione, dopo aver scritto più volte ai componenti dell’ex direttivo ed al Comune di Albanella per ottenere la documentazione mancante, ma nessuno finora mi ha mai risposto – spiega Mazza a StileTV – per questo lancio oggi un appello, attraverso la vostra emittente, affinché ritornino al loro posto i libri contabili ed i registri mancanti, ammesso che ci siano mai stati, altrimenti mi vedrò costretto a presentare un esposto alla Procura della Repubblica di Salerno per cautelare me stesso, il direttivo attuale e la Pro Loco di Albanella, al momento paralizzata dal punto di vista dei fondi pubblici ed oberata di debiti”.(Fonte StileTV)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Shares
Exit mobile version