Agropoli, alla 49esima edizione del Carnevale mancheranno due rioni. Alvaro Vitali guest star

AGROPOLI – Dopo 20 anni, la 49° edizione del Carnevale agropolese si svolgerà senza l’associazione “Il Carro” e l’attuale presidente, Mario Picariello. Gli eventi natalizi si sono conclusi senza il benaugurale passaggio di testimone alla festa più colorata dell’anno, particolarmente sentita in città per la partecipazione dei mastri cartapestai. Tuttavia, Agropoli avrà il suo Carnevale, anche se meno ridondante rispetto alle precedenti edizioni. L’amministrazione comunale non ha voluto perdere un simile appuntamento che negli scorsi anni ha portato ad Agropoli migliaia di presenze, lo ha patrocinato e affidato a diverse associazioni del territorio. «Il sindaco, Adamo Coppola– ha dichiarato Roberto Apicella, presidente dell’associazione “Sbandieratori dei Feudi del Cilento e del Vallo di Diano”, tenendo alle tradizioni locali, si è rivolto a noi e ad altre realtà per rinnovare uno degli eventi più attesi. Per il secondo anno consecutivo, organizzeremo il Carnevale dei bambini e la Corrida». La sfilata dei più piccoli è in programma il 21 febbraio in centro alle 9, mentre i dilettanti allo sbaraglio si esibiranno il 22 febbraio alle 20 presso il Pala Di Concilio, dove attesissimo il super ospite, Alvaro Vitali. Le coreografie sono state preparate con la partecipazione del Progetto danza interparrocchiale ALM, di Alfano e Montano Antilia, coordinato da Giusy Armida. «Sono contento- ha concluso Apicella- del coinvolgimento di altre associazioni da parte del comune. Lavorando uniti, riusciremo sicuramente a fare belle cose». La direzione delle sfilate e degli spettacoli in piazza, invece, è stata affidata alla neonata associazione “Madonna del Pozzo”. «Il nostro è un gruppo molto affiatato e impegnato nell’organizzazione di eventi- ha spiegato Dino Bacco – come associazione siamo al nostro primo Carnevale nel quale abbiamo investito impegno e cuore tali da sperare di poter essere presenti anche all’edizione numero 50». Quanto alla parata allegorica, invece, in programma il 23 e il 25 febbraio, a sfilare saranno solo cinque carri e non ci sarà alcuna premiazione. Superate le iniziali difficoltà organizzative e logistiche, i carristi svincolandosi dal gruppo associativo “Il Carro”, hanno preparando la parata carnevalesca in tempo record. Cinque carri, incluso il tradizionale Kajardin, per cinque rioni cittadini rappresentativi: Mattine con capo rione Nicola Polito, rione Giotto con Massimo Mancone, “Passaro & Friends” di contrada Moio con Pasquale Passaro e i carri organizzati da Luca De Rosa e Sergio Cantalupo, già capo rione di Eredita. Unici rioni assenti: Piano delle pere e Moio 2 di Mario e Andrea Picariello. . Cljo Proietti (LA CITTA)

Vedi anche

Elezioni Comunali 2020. La riconferma. Michele Strianese Sindaco di San Valentino Torio e Presidente della Provincia di Salerno

Riconfermato Michele Strianese a Sindaco di San Valentino Torio, dopo una campagna elettorale serrata e …

Regione Campania: obbligo di mascherina all’aperto. Ecco cosa rischia chi non rispetta l’ordinanza

Nella giornata di ieri il governatore della regione Campania, Vincenzo De Luca, ha firmato un’ordinanza con la …

lascia un commento

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta