A Sanza un sistema QR code istallato lungo gli itinerari ed i percorsi culturali.

Scoprire gli angoli più interessanti ed i monumenti più importanti del borgo grazie ad un nuovo sistema con codici QR code istallati lungo gli itinerari ed i percorsi culturali per la fruizione turistica del borgo di Sanza. E’ questa la novità proposta dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco, Vittorio Esposito. Un lavoro sinergico portato avanti dal consigliere comunale con delega alla cultura, Antonella Confuorto e dal consigliere comunale Antonio Citera, ha portato all’individuazione di percorsi di fruizione turistica dove varranno istallati, nei prossimi giorni, punti informazioni con codici QR code. Al visitatore basterà inquadrare il codice con il proprio smartphone e riceverà tutte le informazioni inerenti la storia, le curiosità e le particolarità storico-artistiche e paesaggistiche relative al bene o al sentiero in questione. “Un lavoro complesso ma di grande soddisfazione – ha affermato il consigliere con delega alla cultura, Antonella Confuorto – in sinergia con il consigliere Citera e con il contributo dell’Associazione le Tre T del Cervati, ma anche dell’Università popolare di Sanza, abbiamo realizzato delle schede informative relative all’immenso patrimonio culturale e paesaggistico della comunità di Sanza. Il percorso tracciato quattro anni orsono, di sviluppo e valorizzazione turistica della comunità di Sanza, dopo tanto lavoro ora offre i primi importanti risultati, con centinaia di turisti che frequentano i sentieri della nostra meravigliosa montagna” ha aggiunto la consigliera Confuorto. “E’ un modo questo per offrire un servizio migliore ai turisti che arrivano a Sanza – ha aggiunto il consigliere Antonio Citera – invitandoli cosi a visitare e conoscer anche il centro storico, oltre la bellezza del Cervati” ha concluso Citera. Il progetto è stato finanziato con fondi propri del Comune di Sanza e nei prossimi giorni saranno istallati i cartelli informativi QR code lungo gli itinerari individuati. (Lorenzo Peluso )

Vedi anche

L’Associazione Tuttinsieme annuncia la quinta edizione del “Premio Inula”

Autori da tutta Italia a Marina di Camerota per il Premio Inula, la premiazione si …

Dai fondali marini della Costiera 110 reperti archeologici arricchiranno il museo dell’Arsenale della Repubblica di Amalfi

Sabato 11 settembre 2021 alle ore 19.00, in occasione delle Giornate del Patrimonio Culturale, nel …

lascia un commento

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta