Home / Ambiente / Qualità del mare in Provincia di Salerno: in Costa d’Amalfi e Cilento è eccellente

Qualità del mare in Provincia di Salerno: in Costa d’Amalfi e Cilento è eccellente

Il mare delle costiere Amalfitana e Cilentana è in buona salute: a rivelarlo è la mappa interattiva dell’Arpac, l’Agenzia Regionale per la protezione Ambientale. Su circa 220 chilometri di costa della provincia di Salerno, sono soltanto sei i punti di maggiore criticità dove quest’estate sarà vietata la balneazione. L’unico tratto costiero della black list dove la qualità dell’acqua è stata classificata, per ora, come scarsa è Marina di Vietri, mentre nel tratto Marina di Cetara si segnala l’unico tratteggio con classificazione Sufficiente.A parte i tratti sopracitati, il nostro mare registra tratti più che positivi: sono infatti 25 i punti di eccellenza su 35 totali tra cui spiccano la Spiaggia delle Sirene a Positano, la Spiaggia Scogliera di Amalfi, la Spiaggia della Marmorata di Castiglione di Ravello e la Spiaggia della Crestarella di Minori.

Noti dolenti invece per l’area di Salerno città che, ad esclusione della tratta tra Mercatello e Arechi dove la qualità dell’acqua è discreta, registra una bandiera nera lungo il tratto di costa ad Est del Fiume Irno. Problemi anche per il litorale di Pontecagnano e della Piana del Sele dove non sarò possibile fare il bagno in ben tre punti: Magazzeno, Picciola e proprio alla foce nord del Sele.

In Cilento si respira area di nuove Bandiere Blu: è infatti nei 100 chilometri di costa a sud di Salerno che il mare fa registrare i suoi record con il 97% di ottimi risultati. Ad aggiudicarsi il primato di Eccellenza è il tratto di mare che comprende i comuni di Agropoli, Castellabate, Montecorice, San Mauro Cilento, Casal Velino, Pollica, Ascea, Pisciotta, Camerota e Centola. L’unico neo di registra nel comune di San Giovanni a Piro, a Scario, dove l’acqua è risultata non balneabile.Mare di nuovo eccellente nei comuni di Santa Marina, Vibonati, Ispani e Sapri.

I dati raccolti dall’ Arpac fanno ben sperare nell’assegnazione di nuove Bandiere Blu da parte della Fee. Dopo i 14 vessilli consegnati l’anno scorso alle spiagge campane, 12 dei quali alla provincia di Salerno (tra cui ricordiamo quella di Positano), il numero di quest’anno potrebbe salire a 15 con l’ingresso di Sapri. (Amalfi Notizie)

su Redazione Opera News

Vedi anche

Nominato Greco responsabile territoriale dell’area cilentana dei “Gruppi di Ricerca Ecologica Campania”

L’associazione “Gruppi di Ricerca Ecologica Campania, il giorno 9 ottobre 2017, ha conferito nella sede …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta